In quale direzione va l’express fisherman?

Il cambiamento è nell’aria, anzi è incipiente.

Dove ci condurrà tale cambiamento, in relazione al più classico dei layout di fisherman (LEGGI FISHERMAN AMERICANI su questo argomento)

Sicuramente verso una maggior accoglienza dell’equipaggio anche dal punto di vista più prettamente diportistico.

+ sempre più FUORIBORDO

+ sempre più ACCOGLIENTE

+ sempre meno ESTREMO;

+ più CAPIENTE sottocoperta a parità di dimensioni rispetto al passato.

Nei progetti di molti express in procinto di esser presentati, infatti, si intravedono soluzioni attualmente adottate sugli yacht a vocazione crocieristica, come ad esempio punti luce fissi a murata per il sottocoperta (che io personalmente obietto, ma il mercato guida tali scelte d’altronde; leggi qui per approfondimenti), oltre ad una sempre più massiccia presenza di sedute a mezzanino anche su barche di dimensione medio-piccola.

Che fine farà, allora, il fisherman duro e puro? Di sicuro continuerà ad esistere, soprattutto negli States; in Europa, dove la dedizione alla pesca sportiva per i proprietari di barche di una certa importanza è appannaggio, quasi sempre, delle sole stagioni miti, avranno un sicuro riscontro le barche più flessibili. Prova ne è la scarsa penetrazione nel nostro mercato dei grandi center consolle e catamarani tuttapesca, accanto alla sempre più massiccia diffusione dei dual consolle.

Ma perché snaturare una tipologia di barca così specialistica anziché orientare la scelta su barche nate espressamente per il diporto ricreativo?

Risposta è semplice: per mutuare la marinità delle barche concepite per la pesca d’altura e renderla disponibile per chi non è avvezzo a canne e mulinelli…

perché la sicurezza è per tutti!

+ In più, l’idea di possedere una barca in grado di affrontare mari impervi è suggestiva non solo per noi pescasportivi, ma anche per il diportista ricreativo.

Ecco un esempio di tutte queste evoluzioni in una unica barca: XCelerator 35 Express è un 35 piedi con spazi sottocoperta da 40 piedi ed oltre motorizzato fuoribordo, dotato di mezzanine seats e persino di una “tackle room” abitabile accessibile dal pozzetto!

Come può accadere ciò? Non ponendo un tetto al budget massimo da destinare ad una “barchetta” di soli trentacinque piedi.

XCelerator 35 Express, infatti, è una barca custom dal costo di quasi un milione di dollari, franco USA…

Un cambiamento netto e tangibile rispetto al passato nella nautica c’è ed è inconfutabile: si è persa la proporzionalità tra lunghezza e prezzo.

Con un assegno in bianco tutto è possibile!

Buon Mare.

Benedetto Rutigliano

Autore di Fisherman Americani
Autore di“Le 11 buone ragioni per NON comprare una barca (ed una per farlo)”
Autore di“La Barca da Pesca Perfetta- Guida sintetica” eBook
Scrittore per la rivista Pesca in Mare
FISHERMANAMERICANI Podcast

Be the first to comment on "In quale direzione va l’express fisherman?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*