Quanti e quali portacanna servono davvero in barca? Facciamo due conti…

Mi capita sempre più spesso di incontrare falchette-gruviera,

con sfilze di portacanne incassati a distanza non funzionale, perché magari troppo ravvicinati, o dove sarebbe troppo scomodo riporre le nostre canne. Oppure, coppie di portacanne sulla stesso trincarino con la medesima inclinazione.

La sovrabbondanza di questi accessori a bordo pare faccia alzare l’asticella della considerazione del potenziale acquirente, quasi a voler urlare:

“più ne ha, più è fisherman!”

Ci vuole occhio ed anche un po’ di fantasia per scorgere i due portacanna sullo schienale della seconda guida di questo center console… Non danno fastidio a nessuno, per carità, ma qui siamo all’apoteosi dell’ossessione da portacanna (inservibili).

In fin dei conti, servono davvero così tanti fori su una coperta stratificata con cura dal costruttore? Quante canne utilizzate durante una battuta di pesca? 10? Può essere un numero anche maggiore, e sulla base di ciò facciamo i conti della serva, insieme, escludendo dalla lista i portacanne “posticci” di tipo regolabile od estraibili.

Portacanne in pesca:

  • A falchetta

    – 2 frontali diritti sullo specchio di poppa

    – 1 centrale se il baglio della barca lo permette, eventualmente asservibile al center rigger;

    – 4 sulle murate, di cui: due inclinati di 15° rispetto all’asse longitudinale; due inclinati di 30°.

    – ulteriori 2 sulle murate, se la lunghezza del pozzetto lo consente, inclinati di 45° ed asserviti agli eventuali divergenti.

Portacanne a riposo:

  • Rocket-launchers

    – 3-4 per lato sulle strutture dell’hard-top utilizzabili a riposo o per le canne collegate ai divergenti, se di lunghezza adeguata a supportare più di una lenza;

    – fino a 6-8, in base al baglio della barca ed alla struttura dell’hard-top, sulla sommità dello stesso; oltre ad altri verticali installabili in corrispondenza di mobili o sedute.

  • a rastrelliera orizzontale lungo le murate, per 3-4 canne per murata.

Direi che ne abbiamo in abbondanza, vero?

Ciò che mi lascia perplesso, in taluni casi di “isteria da portacanne”, è il posizionamento degli stessi ad altezze più che improbabili. 

E di questo sono testimone diretto: sul Madeira II non ho MAI potuto utilizzare il portacanne centrale sul’hardtop per l’altezza eccessiva. Al più, con mare calmo e con assistenza dal basso… riuscivo ad inserirvi le canne nei portacanne laterali… bah!?

E non vi dico fesserie: guardate qui! Ho ripescato questa foto nel pc al volo e, guarda caso, il portacanne centrale sull’hard-top è vacante…

Non facciamoci prendere dalla frenesia da falchetta bucata e meditiamo su ogni minima modifica a bordo, considerando che, una volta aperto un foro ripristinarlo sarà certamente un lavoro approssimativo e peggiore del progetto iniziale ed integro.

Non dimenticate di leggere Fisherman Americani- il Libro delle Barche da Pesca Sportiva, nel quale di queste tematiche si parla ad ampio spettro, così come nell’eBook “La Barca da Pesca Perfetta”

Se proprio vi prude la mano e vorrete riallestire la vostra barca, contattatemi compilando il FORM CONTATTI. Cercherò di soddisfare le vostre necessità al meglio che posso.

Buona lettura e Buon Mare,

Dr. Benedetto Rutigliano
Autore di Fisherman Americani
Autore di “Le 11 buone ragioni per NON comprare una barca (ed una per farlo)”
Autore di “La Barca da Pesca Perfetta- Guida sintetica” eBook
Scrittore per la rivista Pesca in Mare

Be the first to comment on "Quanti e quali portacanna servono davvero in barca? Facciamo due conti…"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*